Menu
museostrisciasmall
Armadio di legno intarsiato e dipinto, Villabassa (BZ), inizi XX.  Inv. 6762 Armadio di legno intarsiato e dipinto, Villabassa (BZ), inizi XX. Inv. 6762

Arredo

La funzione di arredare e corredare degli utensili necessari la casa è di norma socialmente regolamentata e compete, a seconda delle usanze locali, a uno dei coniugi al momento del matrimonio.

L'arredo tradizionale era di solito costituito da alcuni elementi base: i letti, i sedili, la madia per il pane, la cassa per il corredo. Queste ultime hanno un rilievo particolare essendo mobili di profondo valore simbolico e si presentano spesso riccamente intagliati, come nel caso dei cassoni nuziali sardi. Di sicuro interesse risultano anche le piccole sedie esposte, usate dalle donne davanti alla soglia della propria abitazione per intrattenersi con le vicine, che suggeriscono la dialettica interno-esterno, vita familiare-relazioni sociali.

La cassa è l'elemento più antico nella storia del mobile, destinata a soddisfare le necessità del contenere, del conservare, del trasportare, del tenere in ordine, è quasi sempre associata al corredo domestico tradizionale. L'espressione "cassa nuziale" arricchisce il dato funzionale di profondi valori emotivi: la cassa nuziale rappresenta l'universo femminile nel momento di passaggio dalla vecchia alla nuova casa. E' anche l'oggetto che più di altri concentra in sé l'abilità tecnica e artistica dell'artigiano, espressa nell'intaglio e nell'intarsio del legno, allude, con gli oggetti conservati, all'abilità femminile che trova applicazione nel tessere i tessuti e nel ricamo i cui motivi vengono reiterati nei ricchi intagli dei frontali dei cassoni. Questi hanno decorazioni differenti a seconda della provenienza ornati nel prospetto frontale con ruote solari, cuori, uccelli, rami di fiori e foglie, simboli religiosi a protezione della felicità e della fertilità degli sposi.

Morfologicamente ben documentata è anche la madia, che ha la funzione di contenitore per preparare e conservare il pane, alimento denso di valore sacrale e di significati simbolici, metafora di vita e di sopravvivenza, la cui funzione nutritiva si intreccia ad altre più complesse funzioni sociali e rituali. Intorno all'uso della madia ruotano numerose credenze popolari connesse in modo particolare al simbolismo della lievitazione.

Mobili tipologicamente più moderni, come il comò, l'armadio, la credenza, sono stati adottati dalle classi popolari in tempi più recenti e risentono dell'influenza dell'arredo delle classi superiori, come nel caso degli armadi con decorazioni policrome provenienti dall'Alto Adige, dove la tradizione degli armadi dipinti, connessa al fiorente artigianato del legno, è particolarmente vitale tra la fine del Settecento e dell'Ottocento.
Lo spazio riservato alla camera da letto, che nella casa popolare costituisce lo scenario di alcuni momenti culmine del ciclo della vita, presenta esemplari di letti e di armadi, alcuni utensili come gli scaldaletto, e oggetti afferenti la sfera magico-religiosa, quali ad esempio le pitture su vetro da appendere alle pareti o le acquasantiere destinate al capezzale del letto.

Altro in questa categoria: « Soffitti in gesso Focolare »
Torna in alto
Orario MATP
Dal martedi alla domenica 8.00-19.00
Metro Linea B (EUR Fermi)
Bus 30 Express, 170, 671, 703, 707, 714, 762, 765, 791
eccellenza
MATP
facebook    tripadvisor

icdino

logomucivexportsmall

facebook    twitter

Trasparenza

trasparenzamuciv

areastampa