Menu
strisciaheader2

Archivio di antropologia visiva

Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia

diegoururi
 
In che cosa consiste il contributo cognitivo del documento cinematografico (in pellicola o in elettronica) nello studio etnologico, antropologico sociale, ecc? Nel documentare cose che la parola e lo scritto non possono costituzionalmente restituire: la musica, la danza, i comportamenti cinesici, ecc. [...] Mirare un evento nel suo dettaglio è un contributo alla scientificità, anche nelle scienze umane

Diego Carpitella

 
I documenti conservati nell'Archivio di Antropologia Visiva, databili dal 1939 ad oggi, ripropongono per immagini i temi espositivi (riti e cerimonie, lavoro, musica, danza, artigianato, giochi etc.) relativi alle tradizioni italiane e, in parte, a culture extra-europee.

Particolarmente significativo è il fondo cinematografico, nel quale sono conservati documentari ormai "storici" di autori come Luigi Di Gianni, Michele Gandin, Cecilia Mangini, Gianfranco Mingozzi ed altri.

La prevalenza, in questo settore, di film relativi all'Italia del sud, prodotti negli anni '50 e '60 dello scorso secolo, nasce dall'impostazione della ricerca antropologica di quel periodo, fortemente segnata dall'opera dello studioso Ernesto de Martino (1908-1965) caratterizzata da un intenso impegno di denuncia delle condizioni di sfruttamento di gran parte delle popolazioni meridionali nel secondo dopoguerra.

Dal 1985 l'Archivio opera come centro di produzione audiovisiva. Tra il 2005 e il 2010, nell'ambito del progetto sul Patrimonio Immateriale del Molise, è stata realizzata una documentazione di circa 150 ore di riprese digitali relative a 68 eventi festivi.

L'Archivio organizza proiezioni in occasioni di mostre e iniziative didattiche, numerose sono inoltre le collaborazioni con istituti universitari, scuole e centri culturali per la elaborazione di programmi nell'ambito di festival, convegni, seminari, rassegne e incontri di studio.

Responsabile: Emilia De Simoni
Tel. 065910709/065926148 - mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Annabella Rossi Annabella Rossi

La storia dell'archivio

La raccolta di manufatti della cultura popolare doveva essere integrata, nel progetto di Lamberto Loria, da una documentazione cinematografica. Con l'intento di contestualizzare, attraverso le immagini, le tradizioni documentate dagli oggetti, l'etnologo compila una lista di pellicole sul folklore delle regioni italiane, ma sfortunatamente la mancanza di fondi impedisce a…
Leggi tutto...
Materiali di Antropologia Visiva 2016

Materiali di Antropologia Visiva 2016

Roma 24-25-26 novembre 2016 - "Sapienza" Università di Roma, Auditorium della Cappella Universitaria a cura di Emilia De Simoni, Laura Faranda, Francesco Giannattasio, Giovanni Giuriati, Antonello Ricci   Il Convegno-Rassegna MAV, storico appuntamento biennale di antropologia visiva, ideato da Diego Carpitella nel 1985 al Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni…
Download allegati:
Leggi tutto...
A memoria d'uomo

A memoria d'uomo

Nel 2015 l'Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia ha prodotto un film sul Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari. Il film si articola in una serie d'immagini e sequenze concepite a largo respiro, fluide, dinamiche, musicali, girate con la tecnica steady in Alta Definizione e in H.D.R, relative all'architettura del…
Leggi tutto...
Materiali di antropologia visiva 2014

Materiali di antropologia visiva 2014

L'edizione 2014 del MAV, organizzata dall'Università di Roma "Sapienza" con l'Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia, avrà luogo a Roma nei giorni 27-28-29 novembre presso la Sala Convegni del Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari, dalle ore 9.00 alle ore 19.00. Secondo la consueta formula, MAV 2014 si articolerà in…
Download allegati:
Leggi tutto...
Materiali di antropologia visiva 2012

Materiali di antropologia visiva 2012

Il Convegno-Rassegna Materiali di Antropologia Visiva (MAV) è un appuntamento biennale ideato da Diego Carpitella (1924-1990) nel 1985 al Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari, dove si è svolto fino al 2003. Il MAV, ripreso nel 2010 all'Università di Roma "Sapienza" per ricordare i vent'anni dalla scomparsa dello studioso,…
Download allegati:
Leggi tutto...
Istituto
Aperto dal lunedi al venerdi
Come arrivare
Metro Linea B (EUR Fermi)
Bus 30 Express, 170, 671, 703, 707,
714, 762, 765, 791
Seguici su
facebook   twitter
pinterest
MuCIV: MNATP
lopiccolomumu