Menu
Ti trovi qui:Attività»Almanacco»Gennaio
Gennaio

Gennaio

  • I Santi:

    25 gennaio: Conversione di san Paolo
    Il 25 gennaio la Chiesa cattolica ricorda la Conversione di san Paolo - in ebraico Saul - tra i più importanti discepoli di Gesù nonostante i due non si siano mai conosciuti. La sua storia è narrata da san Luca: nato a Tarso in Cilicia, figlio di Ebrei e cittadino romano, visse a Gerusalemme dove completò i suoi studi. Qui fu anche testimone della morte per lapidazione di santo Stefano, come narrato negli Atti degli Apostoli dove Saul è descritto quale accanito persecutore dei cristiani. Sulla strada per Damasco, dove si stava dirigendo per eliminare la piccola comunità di cristiani che lì si era formata, venne folgorato da una luce che lo accecò; caduto a terra sentì una voce dire: "Saul, Saul, perché mi perseguiti?". E Saul gridando chiese: "Chi sei o Signore?"; e la voce: "Io sono Gesù che tu perseguiti" (Atti 9, 3-7). Saul allora venne portato a Damasco dove dopo tre giorni fu visitato da Anania (discepolo di Gesù e vescovo di Damasco) il quale con l'imposizione delle mani gli restituì la vista e quindi lo battezzò: da allora Saul divenne apostolo di Cristo e assunse il nome greco-latino di Paolo. Celebre per essere tra i più grandi missionari della fede Cristiana, insieme a san Pietro è considerato fondatore della Chiesa di Roma, città in cui subì il martirio e venne poi sepolto. Sulla sua tomba venne edificata la Basilica di San Paolo dove si conservano anche le reliquie di sant'Anania.

  • Accadde:

    15 gennaio 1753: apre al pubblico il British Museum di Londra
    Il British Museum è stato fondato nel 1753 ed è il primo museo pubblico nazionale del mondo. Ha origine nella collezione di sir Hans Sloan (1660-1753), medico e collezionista che tra la fine del '600 e la prima metà del '700 raccolse più di 70.000 oggetti, principalmente libri e manoscritti antichi, ma anche monete, medaglie, stampe e disegni antichi, e numerosi materiali etnografici. Sloan lasciò l'intera collezione in eredità a re Giorgio II per la cifra di 20.000 sterline, e nel giugno del 1753 con un atto del Parlamento venne costituito il British Museum. Sei mesi dopo il museo, inizialmente collocato nella Montagu House, un palazzo seicentesco di fianco all'attuale edificio, venne aperto gratuitamente a tutti "gli studiosi e le persone curiose".

  • Feste e sagre:

    La notte delle Fanove a Castellana Grotte, Bari
    La sera dell'11 gennaio e per tutta la notte 61 falò vengono accesi negli angoli del centro e nelle campagne di Castellana Grotte, nel cuore della Murgia carsica. La notte delle cosiddette "fanove" illumina e scalda la città dal 1691 anno in cui la peste bubbonica avanzava e in poche settimane iniziò a mietere le prime vittime nella cittadina. Due sacerdoti, mentre pregavano incessantemente Dio e la Vergine nella notte tra l'11 e il 12 gennaio, ebbero simultaneamente un'ispirazione: la Madonna della Vetrana avrebbe liberato Castellana dalla peste. Il 12 gennaio avvenne il miracolo: si vide la peste "camminare più avanti" abbandonando la città e molte persone guarire dopo l'applicazione dell'olio miracoloso della lampada che ardeva davanti all'immagine sacra della Vergine venerata in un'antica chiesetta vicino all'attuale Santuario di Maria SS. della Vetrana. Per evitare l'incedere del contagio si dette fuoco a tutto ciò che era stato in contatto con il morbo, dando così origine alla festa.

  • La ricetta:

    Broccoli affogati (ricetta tradizionale siciliana)
    Ingredienti per 4 persone:
    600 g di broccoli verdi o viola, 8 cipollotti freschi , 1 ciuffo di prezzemolo, 2 spicchi d'aglio, olio extravergine di oliva, 200 g di formaggio tuma , mezzo bicchiere di vino rosso , sale qb
    Preparazione
    Dividete il broccolo in cime tagliando a metà quelle più grandi e lavate in acqua fredda. Eliminate le estremità e i gambi verdi dei cipollotti, lavateli e tagliateli a rondelle non troppo sottili. Tritate finemente il prezzemolo, sbucciate l'aglio, tagliatelo a metà ed eliminate il germe interno. In una casseruola dai bordi alti versate abbondante olio extravergine d'oliva e fate rosolare l'aglio; togliete dal fuoco, lasciate intiepidire qualche minuto ed eliminate l'aglio. Disponete sul fondo del tegame un primo strato di broccoli, salate e proseguite inserendo la metà dei cipollotti, il prezzemolo e uno strato di formaggio tagliato a fette. Proseguite con un altro strato di broccoli cipollotti prezzemolo e formaggio; chiudete il tegame con un coperchio e fate cuocere a fiamma bassa per 15 minuti, dopodiché aprite il tegame e versate il vino rosso. Coprite nuovamente e fate cuocere altri 15 - 20 minuti. Di tanto in tanto muovete il tegame per evitare che i broccoli si attacchino. Quando i broccoli saranno cotti Verificate che i broccoli siano cotti forandoli con una forchetta. Terminata la cottura e passate una spatola tutto attorno e sotto al tortino di broccoli in modo che sia ben staccato dalle pareti. Tenendo il tegame inclinato e aiutandovi con la spatola, fate scivolare il tortino di broccoli sul piatto di portata.

  • Il proverbio:

    Non v'é gallina o gallinaccia che di gennaio uova non faccia.

Altro in questa categoria: « Dicembre Febbraio »
Torna in alto
Orario ICDe
Dal lunedi al venerdi
9.00-17.00
Metro Linea B (EUR Fermi) Bus 30 Express, 170, 671, 703, 707, 714, 762, 765, 791
Amministrazione
trasparente

banner amm tra small

Servizio VI
Tutela del patrimonio
DEA e immateriale

logo ministero

Geoportale della
Cultura Alimentare
geoportale
Seguici su
facebook   twitter
Insta   youtube
logomucivexportsmall
amuseonazatp