Menu
Ti trovi qui:Area Stampa»Articoli filtrati per data: Marzo 2019

Articoli filtrati per data: Marzo 2019

Luigi Di Gianni. Sopralluoghi di Memoria

Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia 
Museo delle Civiltà – Museo delle arti e tradizioni popolari 
Piazza Guglielmo Marconi, 8 – Roma 

30 marzo – 5 maggio 2019 

Inaugurazione mostra 
30 marzo 2019, h. 16,30 

Il 30 marzo alle 16,30 al Museo delle Civiltà - Museo delle arti e tradizioni popolari si inaugura la mostra fotografica “Luigi Di Gianni. Sopralluoghi di Memoria”, organizzata dall’Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia in collaborazione con il Museo delle Civiltà.
La mostra presenta una selezione di fotografie realizzate dal regista Luigi Di Gianni negli anni Sessanta e Settanta: scatti ricognitivi nati da esplorazioni di diversi territori in Italia e all’estero, perlustrazioni legate a progetti di film, mappe visive di luoghi finalizzati alla creazione di immagini in movimento e alla definizione di un piano di lavoro cinematografico.
Strumenti ancillari rispetto alla produzione filmica, le fotografie presentate sono il risultato di una specifica modalità di lavoro di Luigi Di Gianni, che lo vedeva effettuare sopralluoghi alla ricerca di contesti sui cui concentrarsi per le riprese. Le immagini esprimono questo lavoro di preparazione, proponendo appunti visivi, intimi, processuali, quasi mai finalizzati a una produzione autonoma svincolata dal percorso di ricerca filmico.
A partire da questi frammenti visivi, la mostra intende creare rimandi tra immagine fissa e immagine in movimento, indagando il dipanarsi di una produzione fotografica che trova il suo contraltare nella produzione filmica. In questo percorso incontriamo visioni che ci riportano ai temi centrali della ricerca filmica del regista, quali, ad esempio, la dimensione magico-religiosa o le atmosfere kafkiane. Allo stesso tempo, la mostra presenta uno sguardo inedito su altre realtà e contesti perlustrati e documentati per lavori poi non compiuti.
Il percorso espositivo porta anche all’esplorazione della biografia personale e culturale di Luigi Di Gianni, dai suoi interessi giovanili per la musica espressi negli esercizi musicali, al suo amore per la filosofia, fino alle lavorazioni per sceneggiature. L’atto di sfogliare le fotografie ha aperto percorsi di memoria, attivati insieme al regista, che con la generosità e l’ironia che lo contraddistingue ha accompagnato il lavoro di selezione con racconti, aneddoti, digressioni su motivazioni, scelte, punti di incontro tra immagini, vita e ricerca filmica.

Mostra promossa da
Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia
con
Museo delle Civiltà
in collaborazione con
Fondazione Cineteca di Bologna, Istituto Luce Cinecitta, Videa SpA

Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia
Coordinamento generale: Leandro Ventura
Da un'idea di: Emilia De Simoni
Cura, allestimento e catalogo: Rosa Anna Di Lella
Comunicazione: Ilaria Turri, Simonetta Greco
Consulenza fotografica: Massimo Cutrupi, Roberto Galasso
Luci: L'Utile S.r.l.
Selezione materiali e montaggio audiovisivi: Francesco Caprioli
Acquisizione e stampa fotografica: Digid'A S.r.l.
Stampa catalogo: Rotostampa Group S.r.l.
Collaborazione all'allestimento: Claudio Cavazzuti, Fabio Fichera, Taiger Hoti, Maria Chiara Lo Forti,
Cinzia Marchesini, Francesca Romana Uccella

Museo delle Civiltà
Coordinamento generale: Filippo Maria Gambari
Ufficio tecnico: Raffaela De Luca, Amedeo Abate, Vito Imparato, Enrico Tron
Comunicazione e promozione: Francesco Aquilanti, Gianfranco Calandra, Gabriella Manna
con la collaborazione di Antonio Falcone, Marina Battarelli, Sara Visco
Grafica catalogo e mostra: Gianfranco Calandra
Ringraziamenti: Enrico Ghezzi e Fuori Orario cose (mai) viste, RAI Tre, Stefania Baldinotti,
Loretta Paderni, Giulia Raccah

Il catalogo della mostra "Luigi Di Gianni. Sopralluoghi di Memoria", curato da Rosa Anna Di Lella, contiene contributi di: Leandro Ventura, Filippo Maria Gambari, Rosa Anna Di Lella, Emilia De Simoni, Francesco Faeta, Giovanni Pizza, Giuliano Sergio, Ulrich Van Loyen, Luigi Vagnetti

Leggi tutto...

L'Archivio Fotografico Demoetnoantropologico. Categorie iconografiche

 

con Massimo Cutrupi

29 marzo 2019 - ore 16:30

Un incontro promosso dall'Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia
Co-organizzazione: Mese della Fotografia e Laboratorio Fotografico Corsetti

Sala conferenze "Diego Carpitella"
presso Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia, Piazza Guglielmo Marconi, 10 - Roma
(ingresso consentito anche dal Museo delle Civiltà - Museo delle arti e tradizioni popolari "Lamberto Loria", Piazza Guglielmo Marconi, 8)

____________

L'Archivio fotografico dell'Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia ha i suoi nuclei principali nelle raccolte del Museo di Etnografia Italiana e nelle immagini realizzate in occasione della Mostra di Etnografia Italiana del 1911.

Negli ultimi anni l'Archivio si è impreziosito di ulteriori acquisizioni diventando, in termini quantitativi e qualitativi, giacimento e fonte di primaria importanza per lo studio dell'uomo dal punto di vista sociale e culturale.

La fotografia, com'è noto, fin dalla sua nascita si è affiancata a molte discipline scientifiche, per farsi ben presto anche strumento di verifica diretta e concreta in ambito demoetnoantropologico.

Nel corso dell'incontro saranno illustrati i nuclei principali dell'Archivio, le metodologie adottate per una prima archiviazione e le categorie iconografiche emergenti, attraverso l'analisi degli elementi figurativi che compongono le singole l'immagine.

Leggi tutto...

Settimana dell’amministrazione aperta – #SAA2019

Il patrimonio culturale Demoetnoantropologico e immateriale.

Conoscenza, salvaguardia, partecipazione civile.

Presentazione a cura del Servizio VI DG ABAP e dell’ Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia.

 

MiBAC - Complesso di San Michele – Cortile degli Aranci – Sala Biblioteca

Via di San Michele 22 - Roma

12 marzo 2019, ore 10-13

 

La Settimana dell’Amministrazione Aperta è una iniziativa collettiva, promossa e coordinata dal Dipartimento Funzione Pubblica nell’ambito della partecipazione italiana a Open Government Partnership, che si articola in sette giorni dedicati a sviluppare la cultura e la pratica della trasparenza, della partecipazione e dell’accountability sia nelle amministrazioni pubbliche che nella società.

Come già avvenuto nelle precedenti edizioni, anche quest’anno la Settimana dell’Amministrazione Aperta, che si terrà da lunedì 11 a domenica 17 marzo in tutta Italia, si pone l’obiettivo di chiamare a raccolta tutte le persone che a vario titolo e nelle modalità più diverse si impegnano a rendere la pubblica amministrazione italiana un luogo più accessibile ai cittadini e più aperto al confronto e all’innovazione.

A questo articolato programma partecipano anche la Direzione Generale ABAP, Servizio VI, e l’Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia con un incontro aperto al pubblico in cui verranno illustrati quattro progetti incentrati sulla tutela e valorizzazione del patrimonio demoetnoantropologico e immateriale, tuttora in corso.

Per quanto riguarda il Servizio VI della DG ABAP, si parlerà dei progetti “Linee guida” e “Rievocazioni storiche”.

“Linee guida” ha come obiettivo la definizione di un’omogenea prassi amministrativa di tutela utile ai funzionari delle Soprintendenze territoriali, impegnati nella tutela dei beni etnoantropologici e immateriali. A tal fine, il Servizio VI ha strutturato un metodo di lavoro “partecipato” volto a mettere a sistema le diverse competenze ed esperienze presenti in questo ambito: funzionari, giuristi, esperti di beni culturali e antropologi culturali saranno coinvolti nello studio nel confronto interdisciplinare e nella sperimentazione sul campo al fine di produrre linee guida per la tutela dei beni EA e immateriali

“Rievocazioni storiche” è volto alla promozione di azioni di salvaguardia delle rievocazioni e ricostruzioni storiche quali espressioni culturali delle comunità, attraverso l’attivazione di alcuni procedimenti sperimentali di tutela e l’avvio della mappatura delle rievocazioni/ricostruzioni storiche esistenti. Ad introduzione del progetto, un convegno con la partecipazione di membri delle comunità e di studiosi ed esperti del settore (antropologi, storici, storici dell’arte, archeologi) permetterà di dare vita ad un percorso di collaborazione di lunga durata tra la varie figure interessate.

I funzionari dell’Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia interverranno a proposito dei progetti “Geoportale della Cultura Alimentare” e “Italia dalle molte culture”.

Il Geoportale della Cultura Alimentare è un progetto di raccolta, produzione e divulgazione di materiali audiovisivi e catalografici sull’alimentazione, provenienti da archivi digitali finora mai connessi tra loro. Non un sito, non una banca dati, ma una via di accesso a informazioni messe a sistema secondo una nuova logica, più divulgativa ma scientificamente garantita, di “restituzione” al cittadino, al turista, all’operatore economico, con lo scopo di condividere e promuovere competenze, conoscenze, rituali, simboli e tradizioni concernenti la nostra cultura alimentare.

Con il progetto “Italia dalle Molte Culture”, l’ICDe intende contribuire alla migliore comprensione culturale di questo rilevante aspetto della società italiana attuale e alla sua valorizzazione come patrimonio comune. Il progetto è connotato da una forte impronta di ricerca ed è finalizzato alla realizzazione di uno spazio-laboratorio, che abbia come focus specifico il tema delle migrazioni e come pratica di azione la collaborazione con migranti. Questa scelta si muove nella direzione di sviluppare pratiche di rappresentazione culturale e valorizzazione dei patrimoni in un’ottica pluralista che favorisca l’inclusione culturale nel nome di una nuova cittadinanza attraverso un percorso che superi la dicotomia tra “vecchi” e “nuovi” cittadini.

L’incontro è aperto al pubblico fino ad esaurimento dei posti disponibili.

 

Per maggiori informazioni su tutte le altre iniziative organizzate all'interno della Settimana dell'Amministrazione Aperta:

http://open.gov.it/saa/

http://www.dgabap.beniculturali.it/2019/02/settimana-dellamministrazione-aperta-iii-edizione-11-17-marzo-2019/

#SAA2019 #OpenGov #OpenGovWeek #OpenGovItaly

Leggi tutto...
Orario ICDe
Dal lunedi al venerdi
9.00-17.00
Metro Linea B (EUR Fermi) Bus 30 Express, 170, 671, 703, 707, 714, 762, 765, 791
Amministrazione
trasparente

banner amm tra small

Servizio VI
Tutela del patrimonio
DEA e immateriale

logo ministero

Geoportale della
Cultura Alimentare
geoportale
Seguici su
facebook   twitter
   youtube
logomucivexportsmall
amuseonazatp