Menu
Ti trovi qui:Attività»Eventi»Articoli filtrati per data: Novembre 2013

Articoli filtrati per data: Novembre 2013

Gli Italiani dell'Altrove: gli Occitani

GLI ITALIANI DELL'ALTROVE - Incontro con le Minoranze Linguistiche Storiche d'Italia

OCCITANI
Roma 14 Novembre 2013

Il progetto "Gli Italiani dell'Altrove" prende in esame gli aspetti storici ed etnoantropologici del patrimonio culturale immateriale delle Minoranze Linguistiche Storiche d'Italia, attraverso contributi di studiosi, testimonianze, reading letterari, musica e tradizioni alimentari, in un'ottica sempre centrata sulla contemporaneità.

Il progetto, iniziato con gli Arbëreshe nel 2012 (anno in cui anche in Italia si è celebrato il centenario dell'indipendenza albanese), è continuato con i Croati del Molise nel 2013 (ingresso della Croazia nell'Unione Europea) e prosegue in questa occasione con gli Occitani.

Il contesto istituzionale (l'Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia con il Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari) nel quale il progetto si colloca, testimonia l'attenzione che il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, attraverso le sue strutture specialistiche, dedica alla tutela e alla valorizzazione del patrimonio culturale immateriale del nostro Paese.

PROGRAMMA

Ore 10.00-12.30
Introduzione - A cura di Present
Saluti istituzionali
- Arch. Antonia P. Recchia (Segretario generale – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del  Turismo)
- Dott.ssa Maura Picciau (Direttrice dell'Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia)
- Prof. Piercarlo Grimaldi (Rettore dell'Università di Scienze Gastronomiche)
- Dott.ssa Emilia De Simoni (Coordinatore scientifico del Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari)
- Prof. Fabienne Rondelli (Attachée de coopération éducative, Institut Français d'Italie, Ambassade de France en Italie)

Festa
Piercarlo Grimaldi e Davide Porporato: "Uomini-Animali, il carnevale nella montagna occitana"
Antropologia visiva dei carnevali di: Acceglio, Champlas du Col del Sestriere, Bellino, Sampeyre, Lajetto di Condove, Mompantero e Valdieri.

Testimonianza
Giacomo Lombardo: "Occitano: patrimonio dell'umanità"

Ore 12.30-14.30
Buffet occitano: Racconto e degustazione di sapori tipici occitani a cura del rifugio Galabèrna (Ostana, CN)

Ore 14.30–17.30
Lingua e Letteratura fra Qui–Altrove
Diego Anghilante: "L'Opera Poetica Occitana di Antonio Bodrero"
Fausta Garavini: "Cultura e letteratura dell'Occitania francese"

Luoghi e identità
Tavola rotonda
- Lido Riba (presidente UNCEM Piemonte Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani)
- Carlo Pisano (presidente del consiglio di Guardia Piemontese, CS)
- Roberto Colombero (sindaco di Canosio, CN)

Musica
Sergio Berardo (LOU DALFIN): La musica occitana fra tradizione e modernità, racconto e performance

Racconto
Fredo Valla: Un racconto occitano, il film "Il vento fa il suo giro"

Leggi tutto...

Proiezione del film “Il vento fa il suo giro”

Sabato 16 novembre 2013, alle ore 17.00

Nell'ambito del progetto GLI ITALIANI DELL'ALTROVE: OCCITANI, proiezione del film

IL VENTO FA IL SUO GIRO

Nel contesto montano delle Alpi occitane italiane, Chersogno è un piccolo villaggio la cui sopravvivenza è legata ad alcune persone anziane ed a un fugace turismo estivo.
In questa piccola comunità arriva un pastore francese, accompagnato dalla sua giovane famiglia, le sue capre e la sua piccola attività da imprenditore formaggiaio. Ben accolto, se pur non a braccia aperte, il suo arrivo diventa la dimostrazione di una possibile rinascita del paese. Ma, un po' alla volta, le condizioni di vita divengono sempre più difficili, tra incomprensioni, rigidezze e un pizzico di invidia. Alcuni tra gli abitanti iniziano a sentire troppo ingombrante questa nuova presenza, ed una serie di vicissitudini portano il paese a dividersi in due.

Regia: Giorgio Diritti
Soggetto: Fredo Valla
Sceneggiatura: Giorgio Diritti, Fredo Valla
Direttore della fotografia: Roberto Cimatti (a.i.c.)
Montaggio: Edu Crespo, Giorgio Diritti
Musiche: Marco Biscarini, Daniele Furlati
Ufficio stampa: Michela Giorgini
Produzione: Aranciafilm, Imago Orbis Audiovisivi
Produttori: Simone Bachini, Mario Chemello, Giorgio Diritti
Produttori Associati: la troupe, gli attori principali, Limina srl, Roberto Passuti, l'Ecomuseo dell'Alta Valle Maira e gli abitanti della Valle Maira
Distribuzione: Aranciafilm
2005 - 110'

INGRESSO GRATUITO

Proiezione a cura di Emilia De Simoni e Stefano Sestili - Archivio di Antropologia Visiva dell'ICDE

Leggi tutto...

Mostra dossier: l’artigianato sardo di ieri e di oggi

9 novembre 2013 - 2 febbraio 2014

Il Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari organizza, a conclusione del progetto "Arcipelago Mediterraneo", realizzato nell'ambito del Programma Operativo di Cooperazione Transfrontaliera Italia-Francia Marittimo, una serata ed una mostra dedicate alla cultura sarda.
Nel Salone d'Onore del Museo, sabato 9 novembre 2013, dalle ore 15.00 alle ore 19.30, la Sardegna sarà al centro dell'attenzione.

Nella Sala Dossier sarà possibile visitare una mostra di artigianato sardo dalle collezioni museali, affiancata da una selezione di manufatti moderni, curata dall'arch. Antonello Cuccu. Si potranno confrontare gli oggetti del passato con la produzione attuale: abiti, gioielli, tessuti, cestini e ceramiche di una terra dove l'artigianato è continuità. Sarà anche esposta un'ampia selezione di foto di Sebastiana Papa, dalla ricerca sul campo "Orgosolo 1966": uno spaccato duro e poetico della vita sarda in Barbagia.

A seguire un rinfresco con prodotti tipici della Sardegna

Si ringrazia l'Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione, in particolare la Direttrice Laura Moro, per aver gentilmente concesso la riproduzione delle immagini di Sebastiana Papa e la stampa dai negativi.

Allestimento: Stefania Baldinotti, Emilia De Simoni, Nicolò Giacalone, Paolo M. Guarrera, Roberta Scoponi, Franco Rossi Gandin
Organizzazione tecnica: Stefano Sestili
Archivio Fotografico: Marisa Iori
Archivio Stampe: M. Letizia Campoli

Leggi tutto...

Racconti di Museo: l'abitazione

Domenica 10 novembre - 17 novembre - 24 novembre: ore 11.30
Sabato 16 novembre - 23 novembre - 30 novembre: ore 16.30

Nell'ambito di un progetto di riorganizzazione espositiva e comunicativa, il Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari si apre al pubblico con un insieme di attività che affrontano le tradizioni regionali italiane del lavoro, della vita quotidiana, dei rituali festivi, del gioco, della musica etc.

Attraverso racconti, letture e proiezioni, il Museo propone ai visitatori, in particolare ai giovani, il nostro patrimonio regionale, materiale e immateriale, con uno sguardo al passato e un confronto con la contemporaneità, riflettendo sugli scambi interculturali che hanno dato vita, nel tempo, alle diverse realtà territoriali.

Oggetto della Domenica: ogni domenica viene narrato il tema del mese attraverso l'analisi di alcuni oggetti esposti nelle sale museali.

Proiezioni: i temi del mese sono presentati in una serie di proiezioni di materiali audiovisivi, tratti dall'Archivio di Antropologia Visiva dell'Istituto.

Letture: vengono proposte letture ad alta voce, condivise con il pubblico, tratte da scritti di antropologi, poeti, scrittori, saggisti.

INGRESSO LIBERO

Programma di Novembre 2013: l'Abitazione

OGGETTO DELLA DOMENICA
Domenica 10 novembre ore 11.30
Stefania Baldinotti - Chiacchierando sulla porta
Domenica 17 novembre ore 11.30
Marisa Iori - L'arredo
Domenica 24 novembre ore 11.30
Marisa Iori - L'architettura tradizionale

PROIEZIONI
Sabato 23 novembre ore 16.30
Emilia De Simoni e Stefano Sestili - Proiezione di filmati sul tema dell'abitazione

LETTURE
Sabato 16 novembre ore 16.30
Luciana Mariotti - Letture da Rocco Scotellaro (L'uva puttanella)
Sabato 30 novembre ore 16.30
Emilia De Simoni - Letture da Franco Costabile (Poesie)

Leggi tutto...

Arcipelago Mediterraneo. La Sardegna

SABATO 9 NOVEMBRE 2013 - Ore 15.00-19.30

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO ARCIPELAGO MEDITERRANEO E DEL VOLUME DEDICATO ALLA SARDEGNA

MOSTRA
Artigianato sardo dalle collezioni museali e selezione di manufatti moderni - immagini di Sebastiana Papa dalla ricerca Orgosolo '66
(9 NOVEMBRE - 8 DICEMBRE 2013)

Il Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari organizza, a conclusione del progetto "Arcipelago Mediterraneo", realizzato nell'ambito del Programma Operativo di Cooperazione Transfrontaliera Italia-Francia Marittimo, una serata ed una mostra dedicate alla cultura sarda.
Nel Salone d'Onore del Museo, sabato 9 novembre 2013, dalle ore 15.00 alle ore 19.30, la Sardegna sarà al centro dell'attenzione. Dopo i saluti istituzionali, seguiranno alcuni interventi e relazioni sul tema del patrimonio culturale immateriale sardo e sul progetto di ricerca che ha visto coinvolti il Comune di Cagliari, la Corsica e l'isola d'Elba, oltre all'Istituto Centrale per la Demoentnoantropologia, cui il Museo fa riferimento.

Dalle 16.00, inoltre, avranno inizio proiezioni di foto d'epoca e di documentazione storica, provenienti dagli archivi del Museo e riguardanti la Sardegna, nonché alcuni significativi filmati di interesse antropologico: il celebre "Ballo delle vedove" di Giuseppe Ferrara (1962) e il più recente "La valigia di Tidiane Cuccu" di Antonio Sanna e Umberto Siotto (2008), che affronta il tema della trasmissione della tradizione popolare ai migranti e ai nuovi italiani.

Seguiranno musiche e danze affidate alle launeddas di Carlo Mariani e Orlando Mascia, mentre Massimo Nardi reinterpreterà sulle corde della chitarra classica i suoni delle launeddas. Danzeranno gli artisti dell'associazione Ballu tundu di Cagliari, svolgendo una open class di danza aperta al pubblico.

Nella Sala Dossier, adiacente, fino all'8 dicembre, sarà possibile visitare una mostra di artigianato sardo dalle collezioni museali, affiancata da una selezione di manufatti moderni, curata dall'arch. Antonello Cuccu. Si potranno confrontare gli oggetti del passato con la produzione attuale: abiti, gioielli, tessuti, cestini e ceramiche di una terra dove l'artigianato è continuità. Sarà anche esposta un'ampia selezione di foto di Sebastiana Papa, dalla ricerca sul campo "Orgosolo 1966": uno spaccato duro e poetico della vita sarda in Barbagia, sullo scorcio di un'epoca e di una civiltà al tramonto.

A seguire un rinfresco con prodotti tipici della Sardegna: formaggio e vino, dolcetti d'autunno.

L'intera iniziativa gode del sostegno di: SARDEGNA PROMOZIONE, Camera di Commercio di Nuoro, Federazione Associazioni Sarde in Italia, Comune di Cagliari.

PROGRAMMA
Ore 15.00-16.00
Saluti istituzionali
Maria Assunta Lorrai - Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Sardegna
Daniela Porro - Soprintendente del Polo Museale della Città di Roma
Maura Picciau - Direttrice dell'Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia
Gemma Azuni - Consigliere al Comune di Roma
Emilia De Simoni - Responsabile dell'Archivio di Antropologia Visiva dell'ICDE

Il progetto Arcipelago Mediterraneo
Nicolò Savarese - Coordinatore del progetto
Barbara Terenzi - Coordinatrice della ricerca

Ore 16.00-16.30
Proiezione del documentario
"La Valigia di Tidiane Cuccu" di Antonio Sanna e Umberto Siotto (Arkaosfilm, Kinamour - 2008 - 28')

Ore 16.30-17.00
Intermezzo musicale - Massimo Nardi e Carlo Mariani

Ore 17.00-18.45
MUSICA E DANZA
Dagli Archivi del Museo proiezione del documentario "Il ballo delle vedove" di Giuseppe Ferrara; consulenza di Ernesto de Martino, Ida Gallini, Raffaello Marchi (Patara - 1962 - 10')
Open Class ballu tundu - Orlando ed Eliseo Mascia, Associazione Ballu tundu (Anna Aledda e Max Moro)

Ore 18.45-19.30
Rinfresco con prodotti tipici della Sardegna

Leggi tutto...
Orario ICDe
Dal lunedi al venerdi
9.00-17.00
Metro Linea B (EUR Fermi) Bus 30 Express, 170, 671, 703, 707, 714, 762, 765, 791
Servizio VI
Tutela del patrimonio
DEA e immateriale

logo ministero

Seguici su
facebook   twitter
pinterest   youtube
logomucivexportsmall
amuseonazatp