Menu
Ti trovi qui:Attività»Eventi»Articoli filtrati per data: Maggio 2018

Articoli filtrati per data: Maggio 2018

Tocatì. Un patrimonio condiviso. Le giornate dell’immateriale

Venerdì 18, sabato 19 e domenica 20 Maggio 2018 si terrà a Roma presso l'Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia, il seminario Tocatì. Un patrimonio condiviso. Le giornate dell'immateriale, un secondo incontro tra comunità ludiche italiane, Istituzioni nazionali e Università.

L'incontro s'inserisce nel progetto di formazione Tocatì: un patrimonio condiviso, organizzato da Associazione Giochi Antichi in collaborazione con MIBACT (Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo), ICDe (Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia), con il sostegno della Regione del Veneto e dell'area cultura del Comune di Verona, che vuole porre le fondamenta di una Rete italiana per la salvaguardia del patrimonio ludico tradizionale, nell'ambito di un più ampio progetto di candidatura multinazionale al Registro delle buone pratiche istituito dalla della Convenzione UNESCO per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale.

Al cuore di questa rete stanno quelle comunità di saperi e di pratiche che con le loro energie e la loro passione sono impegnate a trasmettere alle generazioni future un diffuso e prezioso patrimonio nascosto. Significativo in questo senso il contributo dato dalla partecipazione di 13 comunità ludiche di gioco tradizionale provenienti da varie regioni italiane, con cui il Tocatì ha collaborato per la salvaguardia e promozione dei giochi e sport tradizionali sin dal 2003, anno della sua prima edizione.

L'incontro prevede tre momenti di lavoro. Il venerdì pomeriggio una lezione divulgativa sul gioco della Lippa all'Istituto Comprensivo Fiume Giallo, il sabato mattina dopo i saluti delle autorità 5 delle 13 comunità di gioco presenteranno, in dialogo con Associazione Giochi Antichi, le loro esperienze invitando i partecipanti delle giornate a giocare ai loro giochi tradizionali. Nel pomeriggio, le comunità di gioco rifletteranno invece sulla loro adesione al manifesto di AGA e sui valori veicolati dal gioco tradizionale. Domenica mattina si darà il via alle riflessioni conclusive, le comunità saranno chiamate ad esprimersi su un tema specifico legato al gioco tradizionale: memoria storica, gestione dello spazio urbano e inclusione sociale sono solo alcuni dei temi che verranno trattati in questo senso. Saranno presenti l'Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia – ICDE (MiBACT), la Commissione Nazionale Italiana per l'UNESCO,– l'Unione Nazionale Pro Loco - UNPLI, Federculture, AESS Regione Lombardia, la Regione del Veneto, il Comune di Verona, SIMBDEA, la Società Italiana per la Museografia e i Beni Demoetnoantropologici e una rete di Università e cattedre UNESCO italiane. In particolare sono coinvolte le Università di Milano Bicocca, Verona, Firenze, Roma la Sapienza, Chieti-Pescara e l'università Francese di Aix-Marseille.

Per informazioni
Sito web: www.tocati.it/candidatura-unesco/
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leggi tutto...

Archeofest 2018

L’Associazione Culturale Paleoes – eXperimentalTech ArcheoDrome in collaborazione con il Museo delle Civiltà (Piazza G. Marconi 14), il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia (Piazzale di Villa Giulia 9) e l’Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia (Piazza G. Marconi 10) è lieta di presentare la V edizione di Archeofest, il festival di Archeologia sperimentale ideato e organizzato da Paleoes – EXTAD.

Quest’anno l’evento sarà ospitato in due contesti d’eccezione: il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia e il Museo delle Civiltà.

L’iniziativa si aprirà il 28 Aprile, presso il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, con una manifestazione dal titolo: “Aspettando Archeofest”, ospitante un incontro sull’Archeologia partecipata: “Aspettando Archeofest 2018. Archeologia sperimentale, Archeologia partecipata e condivisione del Sapere”.

Dal 4 al 5 Maggio presso il Museo delle Civiltà - museo preistorico etnografico “Luigi Pigorini” si svolgerà “Archeofest”, il festival di Archeologia sperimentale. In queste giornate oltre a iniziative a carattere sperimentale per un pubblico di non addetti ai lavori, si svolgerà un convegno dal titolo “Transumanza. Popoli, vie e culture del pascolo”. PROGRAMMA DEL CONVEGNO

4 Maggio
15.00 Saluti autorità
F.M. Gambari - Direttore del Museo delle Civiltà
V. Nizzo - Direttore del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia
L. Ventura - Direttore dell'Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia
C. Lalli - Assessore alla Cultura del IX Municipio di Roma
15.30 A. Cazzella - Archeologia della pastorizia nella penisola italiana durante la preistoria
15.50 F. Lugli - Pastoralismi: l'importanza della prospettiva etnoarcheologica
16.10 A. Curci, F. Fiori, C. Minniti, U. Tecchiati - L'apporto dell'Archeozoologia allo studio dell'economia pastorale e della transumanza
16.30 R. Mencarelli, A. Vittorini: Le vie della transumanza. La tutela di un sistema territoriale
16.50 Pausa caffè
17.00 P. Rovigatti - Osservatorio Tratturi. Università a supporto delle comunità locali per la custodia attiva dei paesaggi tratturali
17.20 E. Giannichedda - Dati puntuali e interpretazioni generali, per lo studio della pastorizia nell'Appennino settentrionale
17.40 L. Bindi - Cammini di uomini, cammini di animali. Transumanze, pastoralismi e patrimoni bio-culturali

5 Maggio
9.30 M. Vitale, P. Riccitelli, A. Gandolfi - L'esperienza dell'esposizione "Popoli e vie della lana"
9.50 A. Gholi - Nomadi pastori in Iran
10.10 A. Rizzo - L'ultimo pastore. Etnografia nell'Alta Valle del Sagittario
10.30 N. Marcelli - Il settore agro-pastorale tra conservazione e innovazione
10.50 S. Baldinotti - Mobili itineranti
11.10 F. Frascaroli - Perché le autostrade senza animali non possono essere davvero verdi? Una prospettiva etno-ecologica su transumanza e tratturi tra passato e futuro
11.30 Coffee Break
11.40 L.G. Pisoni - Pastorizia, tempo libero e arte rupestre:un approccio etnoarcheologico dal Trentino occidentale
12.00 E. De Simoni, C. Colantuono - La transumanza...una passione
12.20 M. Migliavacca - Pastorizia e transumanza: approcci etno-archeologici nel Veneto
12.40 M. Massussi, C. Lemorini, S.Tucci, D. D'Errico - Analisi tecno-funzionale di supporti litici in ossidiana. Primi risultati di una sperimentazione di tosatura dei caprovini
13.00 M. Mineo - Testimonianze di attività pastorali a La Marmotta (Anguillara Sabazia, Roma)
13.20 Pausa pranzo
14.30 Presentazione di famiglie che praticano attività pastorali e di transumanza
15.00 F.Alhaique, P.Boccuccia, G. Delpino, M. Massussi, A. Serges, S. Tucci - Fonti orali e pratiche attuali di pastorizia come strumento di interpretazione del record archeologico
15.20 F. Carrer - Archeologia della pastorizia nelle Alpi: nuovi dati, vecchi dubbi e approcci futuri
15.40 F. di Gennaro - Transumanza e Archeologia. Aspetti da approfondire
16.00 A. Zagarella - La Transumanza: il percorso verso la patrimonializzazione in ambito UNESCO
16.20 Pausa caffè
16.30 F. Del Fattore, M. Massussi, S.Tucci, F. Frascaroli, F.Camerata, T. Fjeldsted, C. Putzolu, S. Del Ferro, A. Corsi, G. Palumbi, A. Felici - Il progetto PECUS
16.50 M. Carcavallo, I.M. Muntoni - La rete dei tratturi in Puglia: memoria, tutela e valorizzazione. Il 'Pescasseroli-Candela ' e il Progetto PECUS
17.10 C. Birrozzi, M.R. Ciuccarelli, P.Mazzieri, P.L. Moriconi - Lungo ilsentiero delle Fate
17.30 L. Migliorati - Tratturo e città: il caso di Peltuinum
17.50 E.T. Cinquantaquattro, D. Colombo, V.Carbonara, D. Delfino - Il tratto molisano del progetto PECUS tra tutela, valorizzazione e archeologia partecipativa
18.30 Performance musicale e a seguire aperitivo _________________________________________________________________________________________________________

Intervista a Carmelina Colantuono, realizzata nell'ambito del progetto di ricerca sul patrimonio immateriale del Molise, avviato nel 2005 dall'Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia con la Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Molise

Leggi tutto...

Geoportale della cultura alimentare

Nell'ambito delle iniziative connesse all'Anno del Cibo Italiano nel mondo, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo organizza una giornata di presentazione del GEOPORTALE DELLA CULTURA ALIMENTARE, in occasione della sua pubblicazione in rete.

Il progetto, avviato con EXPO 2015 dal Segretariato Generale del Ministero con la collaborazione dell'Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia, che ne curerà l'aggiornamento, dell'Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione e dell'Istituto Centrale per i Beni Sonori ed Audiovisivi, intende contribuire a promuovere la Cultura Alimentare del nostro Paese, quale espressione viva e attrattiva dei suoi territori.

Roma 3 maggio 2018
ore 9.30 -14.00
Sala "Giovanni Spadolini", via del Collegio Romano 27

Il GeoPortale valorizza il patrimonio informativo esistente di dati e fonti sull'universo della cultura alimentare italiana e presenta nuove modalità di comunicazione e fruizione di prodotti, saperi, percorsi, luoghi e protagonisti, avviando la costruzione di un grande racconto dell'identità del nostro Paese.

Esponenti del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, della Commissione Nazionale UNESCO, del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale approfondiranno il tema del patrimonio immateriale enogastronomico italiano e le sfide del comparto agroalimentare, insieme ai sindaci e assessori delle due città italiane Creative Cities UNESCO per la Gastronomia, Alba e Parma, alla Regione Friuli Venezia Giulia (prima ad aver aderito al progetto e già presente nel GeoPortale), a esperti e a rappresentanti di realtà economico-culturali dei territorio (Consorzio del Bergamotto di Calabria).

Per informazioni:
mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.idea.mat.beniculturali.it
Leggi tutto...
Orario ICDe
Dal lunedi al venerdi
9.00-17.00
Metro Linea B (EUR Fermi) Bus 30 Express, 170, 671, 703, 707, 714, 762, 765, 791
Servizio VI
Tutela del patrimonio
DEA e immateriale

logo ministero

Seguici su
facebook   twitter
pinterest   youtube
logomucivexportsmall
amuseonazatp