Menu
Ti trovi qui:Attività»Eventi»Articoli filtrati per data: Settembre 2011

Articoli filtrati per data: Settembre 2011

Comuni in Musica - Canosa di Puglia

Domenica 25 settembre 2011 alle ore 10.30, nel Salone d'Onore del Museo

il Comune di Canosa di Puglia (BT) presenta: 
la Banda Filarmonica "Giuseppe Verdi" 
il Coro filarmonico "Enzo De Muro Lomanto"

La Banda Filarmonica "Giuseppe Verdi" di Canosa di Puglia, fondata come attestano alcuni documenti al 1861, nella sua prima costituzione era formata da 23 elementi sotto la direzione del Maestro Antonio Tonti. La banda Canosina, ritenuta una delle più importanti del territorio pugliese, si è sempre distinta per l'intonazione degli strumenti ed il rigore delle sue esecuzioni. Attualmente la banda è diretta dal giovane maestro Francesco Finizio diplomato in sassofono al Conservatorio Musicale "U. Giordano" di Foggia; il complesso musicale, formato da 40 strumentisti presenta un repertorio ricco di marce tradizionali e sinfoniche, brani impegnativi e di effetto. La Banda Filarmonica si è imposta all'attenzione della stampa locale per aver regalato anche al pubblico più esigente indimenticabili e virtuose pagine musicali dal 1861 ad oggi. Impegnata in manifestazioni di rilievo a livello provinciale e interregionale, nelle feste patronali, nei riti della Settimana Santa, nelle processioni religiose e soprattutto nei concerti presso la Cassa Armonica di Piazza Vittorio Veneto a Canosa di Puglia, la banda "G. Verdi", deve i suoi risultati non solo alla bravura dei componenti ma anche all'impegno del Capobanda Artistico Mimmo Azzellino che si occupa con puntualità e professionalità dell'organizzazione di tutti i concerti.

Il Coro Filarmonico "Enzo De Muro Lomanto" è composto da appassionati del canto privi di titoli specifici musicali. Costituitosi nell'anno 2001, il Coro si è subito cimentato nello studio di pagine operistiche, eseguendo brani di: Giuseppe Verdi, Pietro Mascagni, Charles Gounod, Franz Schubert, Wolfgang Amadeus Mozart, Felix Mendelssohn, Johann Sebastian Bach, Gioacchino Rossini, Vincenzo Bellini, ecc. E' l'unica formazione corale canosina ad avere nel proprio repertorio, tutti gli inni religiosi della Città di Canosa di Puglia. Sin dalla sua fondazione il Coro Filarmonico "Enzo De Muro Lomanto" è preparato e diretto dal M° Vitaliano Iannuzzi pianista/concertista protagonista di numerosi concerti tenutisi in Italia e all'estero; titolare della Cattedra di Pianoforte Principale presso il Conservatorio di Musica "N. Piccinni" di Bari è autore di prestigiose ricerche e pubblicazioni riguardanti l'aspetto musicale della città di Canosa di Puglia. Recentemente su invito del Comune di Lavello (Pz) il Coro si è esibito in occasione della Fiera locale ed ha ottenuto dal Comune di Canosa di Puglia il riconoscimento di "gruppo d'interesse comunale" per quanto riguarda la musica popolare e amatoriale. La presidenza del Coro Filarmonico "Enzo De Muro Lomanto" è sempre stata affidata al dott. Antonio Piscitelli.

Leggi tutto...

Comuni in Musica: Castroreale

Domenica 11 settembre 2011 alle ore 10.30 nel Salone d'Onore del Museo

il Comune di Castroreale (ME) presenta: 
La Storica Banda Musicale "M° SETTIMO SARDO"

 

La Banda musicale "M° Settimo Sardo" nasce storicamente nel lontano 1840, anche se da cronache antiche risulta l'esistenza in Castroreale, allora fiorentissima città di Cultura, Storia, Arte e viva Umanità, di qualificate formazioni musicali sin dal secolo XVII.

Operante, dal 1985, in seno all'Associazione O.N.L.U.S. "Riccardo Casalaina", porta il nome dell'insigne compositore Settimo Sardo, che ne diresse le sorti per ben circa 45 anni, dopo aver diretto la Banda Comunale della città di Catania; oggi è diretta dal giovane, intraprendente e serio M° Salvatore Squadrito ed è affiliata all'A.N.B.I.M.A.
Dopo aver contribuito alla Storia Risorgimentale, per aver partecipato attivamente ai moti del 1848 ed all'Epopea Garibaldina del 1860, partecipa oggi con assiduità a concorsi, raduni bandistici e solennità varie.

Tra gli innumerevoli riconoscimenti si citano: 1° Trofeo Internazionale d'Oro "N. Freni" (1990); Trofeo "Tindari del Successo" (1990); Diploma di Bronzo al 1° Concorso Internazionale Bandistico "G. Verdi", organizzato dall'Associazione "Interkultur" a Salsomaggiore-Terme e 1° Premio per la categoria più impegnativa al 1° Concorso Nazionale "Pellegrino-Semeraro" organizzato dall'ANBIMA-SICILIA a Catania, nel 1999; 1° Premio di sfilata al 7° Concorso Bandistico Nazionale "Città di Cascina" (PI), nel 2000; 2° Premio al Concorso Nazionale "Il Castello" di Mazzarino (CL) e partecipazione al 3° Concorso Nazionale "Arturo Cascioli" di Bellante di Teramo, nell'anno 2001 e al Concorso Nazionale "Terre di Siena" nel 2007. Attualmente i componenti della Banda Musicale dispongono di 3 elegantissime uniformi, tra le quali se ne distingue, per l'originalità, una – esclusiva – dalla foggia napoleonica, regolarmente approvata dal Tenente Generale Comandante della Divisione Militare di Messina in data 18 agosto 1884.
Vasto e composito il repertorio che spazia dalla musica d'intrattenimento al carattere celebrativo, dallo storico al sinfonico ed al marciabile.

Patrocinata dal Comune di Castroreale, dall'Assessorato BB.CC.AA. e P.I. e Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Siciliana, dal Ministero Beni ed Attività Culturali e dalla Provincia Regionale di Messina, annualmente organizza Festival-Concorsi e/o Rassegne e Gemellaggi, qualificati tra i più prestigiosi e seri del Meridione.

Leggi tutto...

Comuni in Musica: Grottamare

Domenica 4 settembre 2011 alle ore 10.30 nel Salone d'Onore del Museo 

il Comune di Grottamare (AP) presenta: 
Il Corpo Bandistico LA MARCHIGIANA - ARMONIE DI SUONI

La storia del Corpo Bandistico Grottammarese inizia nel lontano 1835 e da allora ha riscosso unanimi successi in sfilate, concerti e gemellaggi, ricordiamo solo gli ultimi che sono quelli con le Bande di Montorio al Vomano in Provincia di Teramo e di Colbordolo in Provincia di Pesaro. Nella primavera del 1978 la Banda "La Marchigiana" di Grottammare fu ricostituita grazie alla volontà di un gruppo di cittadini Grottammaresi e sotto la direzione del Maestro Omero Antonini si esibì in molte regioni d'Italia tra le quali Lazio, Molise e Puglia. Dal 1992 al 2008 la direzione passò al Maestro Francesco Straccia che, instancabilmente continuò il lavoro iniziato dal Maestro Antonini.
Dal Luglio 2008 Grottammare vanta un nuovo attivo Concerto Bandistico "La Marchigiana Armonie di suoni" diretta dal Maestro Giovanni Di Lorenzo. Il complesso composto da 35 elementi costituisce uno dei migliori gruppi della Provincia di Ascoli Piceno e vanta tra le proprie fila un buon numero di giovani e promettenti musicisti; La Marchigiana Armonie di suoni può dirsi fiera di avere nel proprio organico una grande rappresentanza femminile che ha riscosso successo anche in ruoli tipicamente maschili Il repertorio del Concerto Bandistico spazia da brani appartenenti al repertorio classico a quelli più moderni del blues, dello swing e della musica leggera.

Grottamare: cenni storici
Grottammare deve il suo nome al toponimo "Grotte a mare", riferito alla presenza di grotte naturali sul versante orientale del colle del Borgo antico, anticamente lambite dal mare. Le prime notizie documentate che citano Grottammare risalgono al X-XI secolo D.C., ma le più antiche testimonianze accertate di presenza umana sono attribuite all'antico popolo dei Piceni, che avevano degli stanziamenti sul territorio in un periodo stimabile tra il IX ed il IV secolo A.C. La storia 'turistica' di Grottammare inizia nel Seicento, quando è già una rinomata stazione climatica e balneare, frequentata da nobili personaggi del tempo. Nel Settecento ha invece inizio lo sviluppo del paese sia per le mutate condizioni sociali ed economiche che per il favorevole arretramento del mare che consente l'edificazione del nuovo centro urbano lungo la costa. Nell'Ottocento Grottammare è una località addirittura consigliata da noti medici del tempo, come luogo ideale per trascorrere periodi di convalescenza e per la cura di malattie respiratorie e dermatologiche. In questo periodo Grottammare viene scelta come località di soggiorno da personaggi di riguardo, come fra tutti Girolamo Bonaparte, fratello minore di Napoleone, e dal famoso musicista Franz Liszt che dichiarò testualmente nell'estate del 1868: "le mie settimane trascorse a Grottammare resteranno uno dei migliori e più dolci ricordi della mia vita". L'inizio del Novecento è poi caratterizzato dalla realizzazione, a ridosso del litorale, dei graziosi villini Liberty, che ancora oggi costituiscono una delle eccellenze artistiche di Grottammare. In seguito venne abbellita dallo splendido lungomare di palme ed oleandri, dalla formazione di ampie pinete a ridosso del mare e, nel corso degli anni '30, dalla realizzazione delle prime strutture per il divertimento ed il tempo libero, come il Kursaal, famoso locale da ballo che ha animato le notti più esclusive della riviera adriatica negli anni 60'.

Leggi tutto...
Istituto
Aperto dal lunedi al venerdi
Come arrivare
Metro Linea B (EUR Fermi)
Bus 30 Express,
170, 671, 703, 707,
714, 762, 765, 791
Seguici su
 
facebook   twitter
pinterest